DAIOPTICAL /  TECNOLOGIA /  EXTREME LENSES

IMMAGINE_SITO

VISIONA IL CATALOGO FOTOGRAFICO 

L’ARTIGIANALITA’ DI  UNA INDUSTRIA : EXTREME LENSES

Lavorazione artigianale di estrema precisione per le più complicate prescrizioni e le più sofisticate richieste.

L’eccellenza  tecnologica di DAI Optical Industries unita all’alta professionalità dei suoi operatori consentono oggi  di “generare” prodotti dall’indiscusso valore “artigianale”. “INGEGNERIA ITALIANA – sviluppato e prodotto in Italia”  è  il nuovo marchio presente solo nei prodotti ad alto contenuto tecnologico che identifica tutte le lenti, i trattamenti e le tecnologie tra cui anche l’intera gamma “EXTREME LENSES” pensati, progettati  e  prodotti nei nostri stabilimenti e quindi senza alcun acquisto di royalties o software che standardizzano i vari designs o servizi. Negli anni è sorta l’esigenza di creare un vero e proprio reparto,all’interno del CRSI (CENTRO DI RICERCA SVILUPPO E INNOVAZIONE), dove oltre a progettare lenti progressive  viene eseguito uno STUDIO A PRIORI di alcune particolari lavorazioni e di sofisticate richieste realizzate solo dopo una attenta valutazione di tutti i fattori produttivi e meccanici. Il nome dato a questo progetto è: EXTREME. Tutte le lavorazioni EXTREME vengono isolate dal ciclo produttivo standardizzato e vengono inserite in una ciclica ad hoc che ha come punto di partenza il reparto di progettazione CRSI.



Le lenti realizzabili ormai di collaudato successo sono molte il seguente è solo una piccola sintesi di tutto ciò che è realizzabile negli stabilimenti DAI OPTICAL:

  • POTERI EXTRA  SU MONOFOCALI:

monofocali organiche 1.74 : da -31.00 a +16.50. Con lavorazione biconvessa +25.00; Monofocali minerali 1.9 : -28.50

  • LENTI CON PRISMI ELEVATI E COMPOSTI

Tutte le  lenti progressive e bifocali freeform sono  “UNICHE” in quanto progettate dal CRSI di DAI OPTICAL senza nessun acquisto di royalties che standardizzano l’offerta dei nostri competitor. Inoltre  su alcuni prodotti come la DAITACH ISELF, tramite l’app ISELF NAV, l’ottico è in grado di progettare e farsi costruire una lente progressiva in base allo stile di vita del portatore.  Questa progressiva diventerà un pezzo unico sul mercato.

  • LENTI PRISMATICHE

È possibile costruire una lente monofocale  negativa 1.74 fino a 14 Dt  prismatiche. E’possibile costruire qualsiasi prisma  su  lenti bifocali tradizionali, Biform (bifocali free form) e  progressive. All’interno dei nostri laboratori è possibile progettare e costruire lenti con  PRISMA COMPOSTO  anch’esso applicabile su monofocali, bifocali tradizionali, Biform (bifocali free form) e  progressive.

  • DECENTRAMENTI SU BIFOCALI (BIFORM) E PROGRESSIVE (FREE FORM) per ottenere diametri elevati ,superiori al diametro 80,anche in caso di lenti avvolgenti.
  • ADDIZIONI SUPERIORI ALLE 4 DIOTTRIE su progressive free-form e bifocali free form (Biform).
  • LENTI ABERROMETRICHE

E’ noto che le tradizionali geometrie, sferiche o toriche a seconda delle prescrizioni, in condizioni di refrazione lontana dall’asse primario di visione, presentano performance non coerenti con l’approssimazione parassiale e quindi errori di potere ed astigmatismi indesiderati dovuti anche al diverso comportamento nei due meridiani principali sagittale e tangenziale.

Inoltre l’aberrazione di un sistema ottico e la differenza tra l’immagine effettiva, reale o virtuale, formata dal sistema e l’immagine che si voleva ottenere, immagine che consiste in una proiezione geometrica della scena reale sul piano focale del sistema secondo i  principi dell’ottica geometrica ideale. Le aberrazioni possono dare (di solito più sulla periferia dell’immagine che al suo centro) scarsa nitidezza, deformazioni dell’immagine, differenze tra le immagini corrispondenti ai diversi colori, non uniformità della luminosità.

L’avvento della tecnologia Free Form ha dato un notevole impulso alla soluzione di queste problematiche, permettendo la simulazione multipla e specifica delle condizioni di rifrazione e l’ottimizzazione complessiva delle superfici e, quindi, una qualità di visione senza precedenti. La possibilità di una analisi caso per caso della migliore superficie ha permesso anche il coinvolgimento dei dati riguardanti il portatore specifico e la propria montatura, rendendo ogni occhiale assolutamente unico.

Dai Optical, da sempre sensibile a queste tematiche ed in prima linea nella Ricerca & Sviluppo del settore oftalmico, è stata tra le prime aziende ad estendere ulteriormente l’analisi di questi aspetti ed ad estremizzare ancora di più il concetto di individualità della protesi oftalmica. L’inserimento dell’analisi aberrometrica “completa” il modello, rendendo il sistema oculare “parte attiva” nella valutazione e nella

ottimizzazione della superficie.

Grazie ai dati rilevabili dagli aberrometri presenti in commercio è infatti oggi possibile includere nel modello di simulazione e nella successiva ottimizzazione della superficie il sistema visivo del portatore nel suo complesso, minimizzando non solo le tradizionali aberrazioni di ordine inferiore assimilabili ai comuni difetti visivi, ma anche le aberrazioni di ordine superiore che sono sempre più comuni nei diversi soggetti.

Lo sforzo è particolarmente orientato alla minimizzazione di aberrazioni quali aberrazione sferica, astigmatismi indesiderati,coma e trifoglio nei rispettivi ordini non trascurabili e permette un miglioramento effettivo, nei soggetti che le presentano, della qualità di visione globale e dei contrasti, in particolar modo in condizioni di pupilla dilatata come la visione di notte o, in generale, in ambienti con scarsa illuminazione.

  • BIFORM

biform_daioptical

DAI OPTICAL è stata la prima azienda a lanciare sul mercato una lente Bifocal Free form. BIFORM oggi è  la prima lente bifocale con tecnologia free-form  prodotta in più versioni ovvero: ROUND 24-28 e ULTEX 40-45. Con questo tipo di tecnologia è possibile produrre qualsiasi lente in diversi materiali e indici di rifrazione ed effettuare decentramenti, prismi, inset variabili, ecc.

Il raccordo che delimita il passaggio dalla zona da lontano alla zona da vicino è molto leggero, quasi invisibile. Sono quindi esteticamente molto gradevoli.

Le lenti BIFORM ROUND sono adatte a tutti coloro che non riescono ad adattarsi ad una lente progressiva ma non sopportano il doppio occhiale. BIFORM ULTEX sono lenti consigliate a coloro che svolgono attività in cui è richiesta una zona da vicino molto ampia (per esempio i dentisti), oppure a chi ama una visione da lontano e da vicino confortevole e ampia, come se stesse indossando due occhiali separati.

  • ROOM

roomlens

E’ l’evoluzione naturale della DAITACH WORK con un concetto completamente rinnovato.

Grazie alla tecnologia  “Virtual Room” è possibile sostituire la Regressione con la profondità di campo della lente espressa in metri e a seconda delle esigenze personali del portatore. Quindi per ordinare la lente ROOM LENS è sufficiente indicare la profondità di campo massima che si vuole ottenere da 0.50 a 5 metri con un passo di 0.50 m. il disegno si ottimizza automaticamente in base al valore selezionato.

Quindi oltre alla prescrizione è necessario conoscere l’ambiente del lavoro del portatore e creare la “stanza virtuale” personalizzata. .

Room Lens  fornisce ai pazienti con un ampio campo di visione per vicino e con una visione chiara fino a cinque metri.  Room Lens è la migliore soluzione professionale per coloro che si muovono dinamicamente  attorno al loro ambiente di lavoro per tutta la giornata.

Canale di progressione 15 altezza minima di montaggio 18 mm.

  •  LENTI RACCORDATE NOVAE CON SPLINE MODIFICABILE DAL CLIENTE

FREE-FORM

È una intera gamma di lenti free-form, della famiglia DAITACH PLUS®, per la correzione di ametropie basse, medie, alte e altissime, prodotte con particolari tecniche di costruzione che permettono personalizzazioni ultrasottili.

Il bordo della lente presenta una nuova  raccordatura MULTIASFERICA progettata e RIcostruita con una nuova SPLINE CUBICA ossia con una particolare funzione matematica costituita da un insieme di polinomi raccordati tra loro, in modo tale che la funzione sia continua almeno fino ad un dato ordine di derivate in ogni punto dell’intervallo.

Pertanto la lente NOVAE consente di mantenere un rapporto ideale tra comfort visivo e riduzione di spessore, con una zona ottica, chiamate BOWL, variabile da 35 a 50 mm con forma tonda, ellittica o variabile in funzione della montatura.

E’ possibile quindi  personalizzare la raccordatura scegliendo lo spessore al bordo desiderato e la zona ottica migliore in funzione del lavoro finito.

In alternativa è possibile scegliere tra due tipologie di raccordatura ovvero una “Soft” con un bordo morbido e meno impattante e una “Hard” con una elevata estetica ma con una spline molto dura.

lenticularization

E’ possibile eseguire la raccordatura NOVAE su lenti negative,positive ed avvolgenti.

La combinazione tra zona ottica variabile, la tecnologia WRFT e il ricalcolo del potere garantiscono la perfetta visione compensando le distorsioni generate dall’elevata curvatura delle lenti.

LENTE NORMALE

LENTE RACCORDATA

LENTE RACCORDATA NOVAE

 

  • LAVORAZIONI SU MISURA

CREA-SIZE

E’ una lavorazione particolare che consente una riduzione degli spessori al bordo poiché non si agisce più sul diametro ma sulla forma della lente.

La particolarissima costruzione della lente si presenta con una   forma irregolare molto simile alla dima dell’occhiale scelto dal cliente, oppure con una forma regolare (ellittica o circolare) ma con diametri orizzontali e verticali inferiori a 49 mm.

Il risultato è quello di ridurre ulteriormente gli spessori con un abbattimento di almeno il 35% rispetto ad una lavorazione ellittica e del 50% rispetto ad una lavorazione circolare.

Grazie alla lavorazione precalibrata MISURA si ottengono spessori ridotti sia al centro che al bordo della lente e proporzionalmente anche il suo peso ne risulta notevolmente ridotto.

  • POSSIBILITA’ DA PARTE DELL’OTTICO DI PROGETTARE NEL PROPRIO PUNTO VENDITA LENTI PROGRESSIVE

iself

Progressive ULTRApersonalizzate con tecnologia  free-form. Ogni lente può essere costruita con geometria differente, in base alle esigenze visive ed allo stile di vita del portatore. Con l’applicazione iSelfNAV, per gli ordini delle progressive TOP gamma DaitachISELF,  l’ottico diventa “costruttore” di ciascuna lente, realizzandola, in versione unica, in relazione alle caratteristiche del paziente.

In aggiunta alle lavorazioni menzionate è possibile richiedere combinare tutti i materiali disponibili con uno o più disegni. Infatti è possibile richiedere lenti Antifatica polarizzanti, una progressiva con raccordatura Novae,  lente Libera, Biform – Polara con raccordatura Novae , ecc…  Nell’ultimo caso esposto abbiamo una combinazione mista tra tre disegni , Novae (raccordata) – Biform (bifocale)– Libera (avvolgente) e un materiale (Polarizzante).